Suono, Voce e Campane Tibetane

IMGP7137

Mai forse come per la musica e il suono le descrizioni sono inadeguate, e conta piuttosto l’esperienza sonora. Coloro che questa esperienza hanno fatto, sia come ascoltatori sia come praticanti, sono invece concordi nel ritenerla indimenticabile e fondamentale.

Viviamo costantemente immersi nei suoni ed essi costituiscono per noi un mezzo di interazione insostituibile, non soltanto con gli altri esseri umani ma con tutto quel che ci circonda. La stessa comunicazione umana sfrutta prevalentemente il suono come veicolo, attraverso il linguaggio, attraverso la voce.

La Voce è uno strumento potente, verso l’esterno, come mezzo per esprimere noi stessi al mondo, ma anche verso l’interno, perché ci consente di fare esperienza e di acquisire maggiore coscienza della vibrazione, di ciò che significa e crea, per poi alzare lo sguardo e sentirci parte di una dimensione sempre più ampia e onnicomprensiva.

occhichiusi

Le Campane Tibetane, così come altri strumenti tradizionali, ci aiutano a sperimentare questa capacità percettiva allargata e a comprenderla a fondo attraverso gli armonici, suoni che ruotano intorno alle note fondamentali e che normalmente il nostro cervello non decodifica, almeno fino a che non viene indotto ad isolarli e a riconoscerli.

“La musica armonica, che nella nostra cultura sembra essere andata perduta, potrebbe aiutarci a capire lo stato delle cose all’origine. Ovvero la musica, la comprensione attiva delle leggi cosmiche dell’armonia, potrebbe giocare un ruolo importante nello sforzo necessario per armonizzare la situazione attuale; non attraverso il tentativo di fare proseliti, ma richiamando a un ascolto migliore e, di conseguenza, forse, aiutando a creare le condizioni necessarie perché la gente possa ascoltare un importante messaggio che chiama da dentro.” – David Hikes

Il lavoro che propongo attraverso l’impiego delle Campane Tibetane e l’uso espressivo della Voce va in questa direzione. Imparare ad ascoltare, ad ascoltarci, significa recuperare sfumature che ci raccontano chi siamo, sintonizzarci sulla nostra propria frequenza e con essa leggere il mondo, comprenderlo e trovare le vie per crescerci attraverso.

olisticasale2014 041